sostenuto dalla

NEWS

ASSEMBRA-MENTI: capire insieme la pandemia

Obbligatori Green pass e prenotazione 3791103248 c.terracorta@gmail.com

ASSEMBRA-MENTI: capire insieme la pandemia

Obbligatori Green pass e prenotazione 3791103248 c.terracorta@gmail.com

ASSEMBRA-MENTI: capire insieme la pandemia

Obbligatori Green pass e prenotazione 3791103248 c.terracorta@gmail.com

Tesseramento Arci

E’ aperto il tesseramento 2021-22
Vieni a ritirare la tua tessera ARCI al Circolo Terracorta. Lunedì-venerdì 14-19 o su appuntamento (c.terracorta@gmail.com e 379-1103248)

LA CALLIGRAFIA GIAPPONESE con Kazue Fukumoto

LA CALLIGRAFIA GIAPPONESE con Kazue Fukumoto 28 SETTEMBRE 2021 ORE 18.30

Edoné: la sindrome di Eva

Proiezione del film “Edoné: la sindrome di Eva” e relativo dibattito finale su sessualità e affettività. A cura del Consiglio Giovani di Collegno

I racconti di Parvana

Il Consiglio Giovani di Collegno, in collaborazione con il Circolo, organizza la proiezione “I racconti di Parvana”, un racconto animato ambientato nell’Afghanistan dei fondamentalisti islamici

La pastasciutta antifascista

Per ricordare la pastasciutta in piazza che i Cervi, insieme ad altre famiglie in Campegine, organizzarono per festeggiare l’arresto del duce, l’ANPI di Collegno dal 2015 ha deciso di aderire all’iniziativa dell’Istituto Cervi e di ricordare la ricorrenza di quel 25 luglio del ’43 con una serata speciale

Viaggi a KmZero: la Siria

Un viaggio nella vita e nella cucina siriana e del Vicini e Medio Oriente, accompagnati dai racconti e dalle prelibatezze di Zuhour e Giancarlo
INGRESSO RISERVATO AI SOCI ARCI (tessera 5 euro) Prenotazione obbligatoria 3791103248 c.terracorta@gmail.com

Concerto di PAOLO MORESCHI al Circolo Terracorta Collegno

Il cantautore torinese presenta il suo ultimo lavoro: il disco-progetto La Storia di Franco:
“20 luglio 2001 – 25 aprile 2019, un racconto di strada. 11 canzoni che parlano di un uomo che cade e si rialza sullo sfondo di una Torino notturna e di una fragile nazione”
Due chitarre e voce.
INGRESSO GRATUITO E RISERVATO AI SOCI ARCI

LE ATTIVITà

Il Circolo Terracorta intende essere un luogo di aggregazione che promuove il benessere personale e collettivo, la coesione sociale, lo sviluppo culturale e la sostenibilità ambientale del territorio.

La disponibilità di un luogo accogliente e curato e lo sviluppo di esperienze, momenti di incontro e di attività collettive, consentono all’Associazione Circolo Terracorta di puntare ai seguenti obiettivi:

   Favorire l’incontro ed il confronto inter-generazionale e inter-etnico,

   Supportare o sviluppo culturale del territorio sui temi della giustizia sociale, dello sviluppo sostenibile e della fratellanza fra i popoli,

   Alleviare le situazioni di solitudine e di disgregazione sociale,

   Offrire opportunità di attività fisica e di gioco non agonistico.

È intenzione dell’Associazione coinvolgere in modo sistematico i soci nella discussione sulle attività da svolgere, anche attraverso discussioni pubbliche e questionari informativi. Questo metodo consentirà di orientare gli obiettivi sulle reali esigenze e di migliorare con continuità la qualità dei servizi offerti.

BENESSERE

– psicomotricità
– tai-chi physio
– yoga
– capoeira bimbi
– capoeira ragazzi e adulti
– ginnastica per la salute

CULTURA e ARTE

– rassegna culturale Sulla Stessa Terra
– corsi teatro ragazzi 
– corso di scrittura creativa
– Iniziative gruppi e associazioni del territorio: Consiglio dei Giovani di Collegno,
F4F, Ad Ovest di Treviri

GIOCO e SOCIALITÀ

– Carte, bocce, scacchi
– chiacchierare e fare amicizia
– studiare e lavorare (wi-fi)

LABORATORI E PROGETTI

– Space
– Laboratori (scuole, cooperative sociali..):
– Orto di Greta
– Traballai
– Giardino delle Api
– Progetti territoriali per i giovani: ComunitAzione e Piazzissima

BENESSERE

PSICOMOTRICITA’

L’attività psicomotoria rappresenta un dispositivo che consente al bambino di esplorare e sperimentare se stesso, lo spazio, le relazioni attraverso un processo di integrazione di tutte le parti della sua personalità. Il percorso psicomotorio sostiene il bambino nel suo processo evolutivo attivando, attraverso il gioco, le sue naturali competenze espressive, comunicative, relazionali, motorie e cognitive.
E’ grazie ai movimenti del suo corpo, al toccare, al sentire, al disfare, al provare…che il bambino costruisce le sue esperienze e che può conquistare e organizzare lo spazio, realizzare il concetto di tempo e precisare le relazioni tra sé e gli altri.

YOGA

Cosa facciamo al Circolo Terracorta? Dedichiamo uno spazio della nostra giornata a incontrare noi stessi, mettendoci in ascolto degli infiniti messaggi che il nostro corpo ci invia e che per i più svariati motivi non riusciamo a cogliere; prendiamo consapevolezza dei pensieri che come fiumi inondano la nostra mente e li lasciamo andare per ritornare a noi; entriamo nel respiro profondo e lento per ritrovare il nostro tempo interiore. Allora ci stendiamo sul tappetino per iniziare a sentirci e ad aprirci a ciò che gli asana ci faranno scoprire di noi: i nostri limiti e i nostri punti di forza, le nostre tensioni e i nostri agi, le nostre manie di controllo e la meraviglia del lasciare andare; il tutto sostenuto dalla magia del respiro. Attraverso questi sentieri ci immettiamo così sulla grande via dell’Hatha-Yoga o Yoga della Forza che consiste proprio in un organico complesso di esercizi che controllano il corpo e la mente, influenzando soprattutto la muscolatura, il sistema nervoso, gli organi viscerali e le ghiandole endocrine, inducendo uno stato di calma e benessere.

CAPOEIRA BAMBINI

Seppur di ciò ne beneficia qualsiasi praticante di quest’arte, per i bambini in modo particolare la Capoeira possiede molte peculiarità per aiutarli alla comprensione della molteplicità e complessità degli elementi che compongono l’identità. Il bambino si confronta con l’identità personale e corporea partecipando alle attività come singolo e come membro di un gruppo, sia in quelle fisiche di esercizi-gioco, sia in quelle musicali e di ritmo. Il confronto avviene anche con la propria identità culturale, scoprendo che la disciplina proviene da un Paese lontano come il Brasile, con costumi e lingua diversa (le canzoni sono in portoghese, anche se in questo caso molto semplici). Infine, nelle attività di gruppo si entra in relazione con l’altro, avvicinandosi alla comprensione del diverso e dell’identità di gruppo.

CAPOEIRA

La CAPOEIRA è una delle più alte espressioni folcloristiche ed artistiche del Brasile, tanto che è considerata un’arte popolare brasiliana nonché patrimonio immateriale dell’umanità dall’UNESCO. Nasce  in epoca coloniale tra le comunità degli schiavi neri africani deportati in Brasile e si colloca in una posizione simbolica di liberazione e resistenza, come d’altronde, anche se sotto altre forme, rimane tutt’oggi. L’apice della sua manifestazione è la “roda” (cerchio) in cui tutto è connesso, dai giocatori all’interno che giocano la Capoeira, alla “batteria”, composizione di strumenti tipici che danno ritmo e musicalità al gioco, ai partecipanti intorno che con mani e cori accompagnano il gioco e i canti nella loro energia, creando così un unione di forze tutte connesse tra loro.

CULTURA e ARTE

DIBATTITI

 

MUSICA

 

FRIDAY FOR FUTURE

Dall’idea di due ragazze Collegnesi, a Marzo del 2019 è nato il movimento Fridays for  Future di Collegno e Grugliasco che si è posto come obiettivo quello di sensibilizzare i cittadini del territorio sulle tematiche legate ai cambiamenti climatici. Ancora oggi che c’è molto scetticismo riguardo a questo nuovo mondo eco sostenibile, soprattutto nelle persone adulte, e il movimento vorrebbe, attraverso attività, destare curiosità e informare le persone su cosa, lavorando insieme, si potrebbe ottenere. 

Durante il 2019 il Movimento si è ingrandito e ne sono entrati a far parte molti ragazzi del territorio. Durante l’anno hanno partecipato a molte iniziative ambientali, proposte dal comune di Collegno e da Legambiente. Il 15 Luglio i ragazzi del Fridays hanno partecipato ad un progetto Comunale, diventando una Perturbazione Giovanile e proponendo l’evento AMBIEN-TIAMO che ha portato il tema dell’eco sostenibilità al Parco Dalla Chiesa. L’evento ha proposto 6 laboratori diversi, tutti mirati a fornire soluzioni per uno stile di vita più ecosostenibile, nel rispetto dell’ambiente e nell’ottica del riciclo di materiali.

GIOCO E SOCIALITA’

CARTE

 

BOCCE

 

GIOCHI ALL’APERTO

 

LABORATORI E PROGETTI

ORTO DI GRETA

 

CHI SIAMO

IL PROGETTO

 

Il Circolo Terracorta intende essere un luogo di aggregazione che promuove il benessere personale e collettivo, la coesione sociale, lo sviluppo culturale e la sostenibilità ambientale del territorio.

La disponibilità di un luogo accogliente e curato e lo sviluppo di esperienze, momenti di incontro e di attività collettive, consentono all’Associazione Circolo Terracorta di puntare ai seguenti obiettivi:

  • Favorire l’incontro ed il confronto inter-generazionale e inter-etnico,
  • Supportare o sviluppo culturale del territorio sui temi della giustizia sociale, dello sviluppo sostenibile
  • e della fratellanza fra i popoli,
  • Alleviare le situazioni di solitudine e di disgregazione sociale
  • Offrire opportunità di attività fisica e di gioco non agonistico.

È intenzione dell’Associazione coinvolgere in modo sistematico i soci nella discussione sulle attività da svolgere, anche attraverso discussioni pubbliche e questionari informativi. Questo metodo consentirà di orientare gli obiettivi sulle reali esigenze e di migliorare con continuità la qualità dei servizi offerti.

LA STORIA DEL CIRCOLO TERRACORTA

Il 21 agosto del 1981 alcuni cittadini residenti nel quartiere Terracorta di Collegno decidono di realizzare quattro campi da bocce nell’area dell’Acquedotto di Collegno.

Nasce così il Circolo Ricreativo Giochi di Bocce dell’Acquedotto, poi Gruppo Bocciofilo Terracorta, poi ancora Associazione Bocciofila Pensionati Terracorta.

Numerosi carteggi fra il gruppo e l’amministrazione comunale, su fogli ormai ingialliti, testimoniano le vicende che via via portano al riconoscimento della bocciofila, al suo insediamento e successiva espansione.

Nel corso dei primi tre anni vengono realizzati i quattro giochi di bocce ed “un basso fabbricato in struttura metallica ad uso locale ritrovo e deposito attrezzi”.

Talvolta si registrano contestazioni da parte del Comune, in seguito a lamentele dei vicini “dovute al prolungarsi fino a tarda sera delle partite di bocce, accompagnate a volte con numerose discussioni ad alta voce”.

In merito agli obiettivi dell’associazione, un primo atto costitutivo recita: “Compiti del Circolo sono: essere strumento di lotta per la crescita democratica del paese e per la conquista dell’egemonia politica, culturale e sociale da parte dei lavoratori…..è attivamente impegnato nella lotta contro il fascismo comunque esso si manifesti”.

Successivamente viene maggiormente sottolineato il valore dello sport: “la società sportiva ha lo scopo di rispondere alle istanza democratiche e alle necessità della popolazione del Comune di Collegno e dei paesi limitrofi per promuovere la diffusione dell’attività sportiva quale fattore di emancipazione dei giovani e dei lavoratori”.

Nel 1994 il Comune di Collegno costruisce un nuovo fabbricato, in mattoni, con un piano terreno ed uno seminterrato. L’attuale sede sociale.

ORARI

Lunedì 14-19

Martedì 14-19

Mercoledì 14-19

Giovedì 14-19

Venerdì 14-19

Sabato 14-19

contatti

CELLULARE

379 1103248

Mail

c.terracorta@gmail.com

INDIRIZZO

Siamo in corso Togliatti 65 a Collegno (TO)

 

Pin It on Pinterest